domenica 26 aprile 2015

MI SENTO LE FARFALLE…NELLO STOMACO!

FARFALLE DI PASTA FRESCA AL PREZZEMOLO



Oggi mi sentivo molto creativa quindi mi sono messa all’opera e ho provato ad improvvisare una ricetta…per fortuna è venuta bene!

Ho impastato circa 130gr di farina di grano duro, 70-80gr di farina 00, 1 uovo, 2 cucchiai abbondanti di parmig gratt e del prezzemolo tritato.
 

Impastare  il tutto, formare un panetto e far riposare 15’ circa poi stenderlo con la macchinetta. Ricavare dei rettangoli di pasta e pizzicarli al centro in modo da formare la farfalla.
 

Li ho conditi con un sugo fatto con polpettine di carne di pollo e salsiccia.

Buonissime…sono volate via in un attimo!!!

 

 

 

domenica 5 aprile 2015

PULCINO ZUCCHEROSO

PASQUA 2015



Il pulcino è stato fatto in mmf mentre la parte sottostante verde è in cioccolato bianco al quale è stato aggiunto una goccia di colorante verde x simulare il prato.



 
 
 

BUONA PASQUA

A

TUTTI

giovedì 2 aprile 2015

I CUZZUPI CALABRESI




RICORDI D’INFANZIA

I cuzzupi: dolce per eccellenza della festività Pasquale, simbolo di rinascita a nuova vita.




Questi dolci mi riportano con la mente alla mia infanzia, sono praticamente di pasta frolla morbida e decorati con codette colorate e glassati con una glassa fatta con albume e zucchero, la quale gli fa assumere un bel colore bianco.
 
 

Solitamente, la parola, si usava e si usa tuttora per descrivere una bambina paffutella: "è propriu na bella cuzzupa".

Venivano preparate giorni prima con forme diverse con o senza l'uovo sodo sopra.


Ecco la ricetta: 200gr di zucchero x 1kg di farina, 200gr di burro, 2 bustine di lievito, 1 limone, 8 uova, 1 bicchiere abbondante di latte, vanillina.

Montare uova con zucchero 6’ a spuma intanto sciogliere il burro a bagnomaria e aggiungerlo tiepido alle uova, montare ancora qualche minuto.

Aggiungere latte, farina e lievito.
Se l’impasto risulta troppo morbido aggiungere ancora un po di farina.


Infarinare il piano da lavoro e ricavare le forme scelte.
Infornare a 180-190 15 minuti.

X la glassa: 1 albume, 2 cucchiai zucchero; se risulta troppo liquido aggiungere altro zucchero.
Si può fare asciugare la glassa in 2 modi o al naturale lasciando i dolci all’aria e così si asciugheranno lentamente o infornandoli brevemente a bassa temperatura.

Spalmare questa glassa sui dolci e spargere codette colorate o di cioccolato.


 

 

 

 



 

 

sabato 7 febbraio 2015

PANE DI SAN GAUDENZIO


VERSIONE MIGNON




 
Anche questa volta sono in ritardo: la festa di San Gaudenzio è stata il 22 gennaio ma sono riuscita solo ora a postare la ricetta...


E' un dolce delizioso e la marmellata gli dà una marcia in più!

Sono riuscita a trovare questa ricetta 2-3 anni fa. La ricetta originale non è facile da reperire ma ci sono riuscita…

Ho preferito fare la versione mignon perché sono più pratici e sono più carini da regalare ma si può fare anche un dolce unico (qualche volta proverò a farlo)

 Veniamo ora alla ricetta:

I: 2 confezioni di pasta frolla.

X il dolce: 220gr farina, ‘’ ‘’ zucchero, un pizzico di lievito,, una manciata di uvetta sultanina, 125gr burro, 6 uova, aromi: limone e vaniglia, granella di pinoli - nocciole e mandorle pelate. Frutta mix candita, brandy, marmellata di albicocche.

P: Ammollare l’uvetta 1 ora prima in acqua tiepida e brandy.  

Tagliare grossolanamente pinoli, mandorle e nocciole.

P:(x il dolce) sbattere i tuorli con lo zucchero (10’) con le fruste elettriche poi aggiungere la farina setacciata gradatamente, aromi, burro fuso, frutta candita, uvetta ammollata e strizzata, lievito infine albumi ben montati.
Mescolare delicatamente a mano dall’alto verso il basso x non smontare gli albumi.
prima di aggiungere gli albumi montati
 con l'aggiunta degli albumi

Imburrare e infarinare i mini stampi da plum-cake poi foderarli con la frolla spessa 2mm circa.
 


Io mi sono ritagliata delle sagome di cartoncino con le misure degli stampi che poi appoggiandoli  sulla frolla ne ho ricavato le misure esatte.

Versare uno strato di marmellata alla base poi distribuire il composto preparato e livellarlo. Spargere la granella.

Preriscaldare il forno a 180. Infornare a 170 35’ x dorare. Sfornare e da freddi spolverare con zucchero a velo.
 prima di infornarli
 appena sfornati
 
 l'interno

NB:

1.       Se si vuole velocizzare la ricetta e se si desidera avere un ugual spessore si può usare la frolla già pronta.

2.       Gli albumi devono essere freddi di frigo x montarli mentre i tuorli a temperatura ambiente.

3.       Per sentire tutti i sapori si consiglia di farlo riposare almeno un giorno.

 

 
D  E  L  I Z  I  O  S  I



 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

martedì 30 dicembre 2014

CIOCCOLATINI CON CREMA AL LIMONCELLO

ARIA DI FESTA

 

Fondere del cioccolato fondente e con un cucchiaino versarlo sulle pareti e sul fondo di pirottini di carta facendolo aderire bene. Mettere in frigo a solidificare.

Intanto preparare la crema di riempimento: Fondere 100gr di cioccolato bianco poi aggiungerci un bicchierino di limoncello e mescolare accuratamente x amalgamare il tutto. Sformare delicatamente i pirottini di cioccolata e versarci la crema fatta. Mettere in frigo.

Preparare infine la stella fondendo del cioccolato fondente e versarlo nelle formine a stella. Mettere in freezer poi sformare.
Assemblare il tutto spalmando sulle punte delle stelle del cioccolato fuso affinchè la stella stia ferma.

 

 

CASSATINE SFIZIOSE


pandoro avanzato

Coosa fare del pandoro avanzato se lo si vuole mangiare in modo più sfizioso?...IDEA
 
Mescolare 300gr di ricotta, 100gr di zucchero, 80gr di canditi e 80gr di cioccolato a scagliette.
 

Creare così 4 cassatine alternando 3 dischi di pandoro con la ricotta.


X guarnire: sbattere 1 albume con 100gr di zucchero e glassare, decorare con dischi di marzapane e canditi.
 

NOTE:

-          Io ho aggiunto all’impasto con la ricotta anche mezza fialetta di aroma di limone.

-           I dischi di pandoro li ho spennellati con al kermes e sciroppo di zucchero mescolati insieme.

-          Ho preferito non seguire la ricetta x quanto riguarda la guarnizione e fare di testa mia decorando con la pasta di zucchero.

 

 

 

 

 

 
 

venerdì 26 dicembre 2014

PANETTONE GASTRONOMICO FARCITO

Ricordi del cenone...





Avrei voluto fare io il panettone ma il tempo in tempo di festa è tiranno, quindi mi sono dovuta accontentare di quello comprato!


Per la farcitura ne ho fatte 4:


1) con mortadella, ricotta e pistacchi tutto tritato.

2) con maionese, pomodori secchi sott'olio sminuzzati a coltello e ho coperto con fette di speck.

3) con del pesto genovese.

4) con 'nduja spalmabile piccantissima e fettine di prosciutto cotto.

L'ho preparato 2 giorni prima affinchè tutti gli ingredienti si compattino bene fra loro e l'ho sigillato in alluminio ben stretto.

Una squisitezza
 

giovedì 11 settembre 2014

SUA MAESTA’… IL MUFFIN

MUFFINS INGLESI






Ho trovato questa ricetta nel libro
‘’il cucchiaio d’argento’’ di mia nonna.

Devo ammettere che questo libro mi affascina, ogni volta che lo apro vengo ‘’rapita’’ da questo mondo passato, dalla sua grammatica ormai persa e dalla cura del particolare nel servire le pietanze.

 
X 12: 250GR DI FARINA, 12GR DI LIEVITO IN POLVERE, 1 CUCCHIAIO DI ZUCCHERO A VELO, ¼ DI L DI LATTE, 100GR DI BURRO, SALE.

Setacciare insieme 3 volte i seguenti ingredienti: farina, lievito, mezzo cucchno di sale, e 1 cucchiaio livellato di zucchero poi metterli in una ciotola dove si aggiungerà il latte gradatamente, lavorandoli fino ad avere un composto omogeneo. Per ultimo aggiungere il burro sciolto a bagnomaria intiepidito.
 
 
Versare il preparato nelle formine da muffins imburrati e infarinati o mettere i soliti pirottini di carta. Infornare a forno moderato 20’ circa.
 


Il libro suggerisce che se piace si può aggiungere all’impasto dell’uva passa, dei pezzetti di dattero o di candito ma i muffins classici sono semplici e si servono con burro e marmellata accompagnati da una bella tazza di tea.
 

 

MIE MODIFICHE:

Io ho aggiunto all’impasto dei pezzetti di arancia candita e ho sparso in superficie delle lamelle di mandorla. 
Io li preferisco con un velo di lemon curd (prossimamente pubblicherò la ricetta)
 
SONO BUONISSIMI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 

lunedì 4 agosto 2014