mercoledì 25 dicembre 2013

pandoro decorato n. 2

con stelle di natale e babbo natale

Purtroppo le foto non sono venute molto bene perché le ho fatte con il cellulare

CONFETTI NATALIZI


 

CON UN PO DOI ZUCCHERO....

Mi sono molto divertita a decorare questi confetti, specie l'albero!





 

 




 







 
 


PANDORO CON PRESEPE

BUON NATALE A TUTTI
Questo è il mio primo pandoro decorato e il risultato non è male


 
Purtroppo come si può notare dalla foto Giuseppe ha ''un problemino'' agli occhi e quindi anche se oggi è giorno di festa ho dovuto operare!!!
 

 

 


Per fortuna l'operazione è riuscita...con grande soddisfazione di tutti gli invitati!!!
 
 BUON NATALE A TUTTI



martedì 10 dicembre 2013

BISCOTTI DI VETRO


PROVE TECNICHE NATALIZIE
 
Quest’anno mi ronzano mille cose in testa, quindi ho deciso di incominciare ora a farne qualcuna!
 




 
Questi biscotti li trovo molto natalizi e potrebbero essere un ‘’buon’’ regalo.
Sarebbero l'ideale per decorare l'albero ma in questo caso bisogna fare un buchetto dove inserire il nastro.

Procuratevi quindi delle caramelle dure colorate….


Veniamo ora alla ricetta: fare una pasta frolla allo yogurt con 300gr farina, 100gr yogurt bianco, 3 cucch olio di semi, 150gr zucchero, 1 uovo, 1 cucch.no lievito, 1 bustina di vanillina. Mescolare lo zucchero con l’uovo poi lo yogurt ed il resto degli ingredienti.
Fare un panetto ben amalgamato ma non lavorarlo troppo, avvolgerlo in pellicola alimentare e farlo riposare in frigo almeno 30’.
Poi stenderlo non troppo sottile e ricavare con le formine le sagome che più piacciono facendo un altro buco al centro dove posizionare successivamente le caramelle.


Metterli su una teglia foderata con carta forno e infornare a 170 pochi minuti.



ATTENZIONE: Non farli scurire dato che una volta sfornati bisogna aggiungerci le caramelle e infornare nuovamente. Lasciarli in forno solo il tempo necessario per sciogliere le caramelle e poi sfornare.

martedì 23 luglio 2013

U BABA'


SQUISITEZZA PARTENOPEA

E' da qualche anno che ho scoperto questa ricetta e devo ammettere che ne sono abbastanza soddisfatta. E' un procedimento lungo ma ne vale la pena!
   

X LIEVITINO:  25gr manitoba, 18gr lievito di birra, 1 cucchno zucchero, 1 cucch acqua. Impastare e far lievitare x raddoppio (1h)
 
X L’IMPASTO: 270gr manitoba, 40gr zucchero, 105gr burro morbido, 4 uova, aroma limone.
Trasferire il LIEVITINO nell’impastatrice sopra alla farina, aggiungere zucchero, sale ai bordi e dare una leggera impastata con braccio a gancio. Poi aggiungere un uovo x volta (non aggiungere il successivo se il precedente non si è amalgamato nell’impasto) infine aggiungere la fialetta.

Quando è amalgamato aggiungere il burro, inserendolo in questo modo si assorbirà più facilmente.
Ora impastare molto x far incordare:  dovrà diventare una palla liscia che si stacca dalle pareti della ciotola  ( 45-50’). La prossima volta arriverò a 1h.

Durante la lavorazione io inserisco il passaggio che fa la signora De Peppo  (vedi video): prendo l’impasto e lo sbatto nella ciotola come se fosse una pallina, in totale questo passaggio lo faccio 2-3 volte.
 
REGOLA BASE: SE L’IMPASTO E’ STATO FATTO BENE NON SPORCA LE MANI.

Alla fine della lavorazione far lievitare x raddoppio nella ciotola dell’impastatrice e sigillarlo con pellicola, io l’inserisco nel forno spento a luce accesa con un pentolino d’acqua bollente, x i mesi invernali, d’estate non serve.

Sgonfiarlo leggermente e prendere tra le mani una quantità sufficiente x fare una pallina, lavorarla x fare la superficie liscia e inserirla nello stampino (io uso quelli in silicone altrimenti imburrarli e infarinarli).

 La pallina non deve superare la metà dello stampo. 
Far lievitare nuovamente (come sopra), deve arrivare quasi al bordo.

Le temperature di questi giorni mi hanno fatto lievitare l’impasto mentre ancora lo lavoravo ( come si vede dalle foto) e arrivavano subito al bordo ( è inevitabile se si hanno 29° in casa!!!)

Far lievitare nuovamente. Infornare già caldo a 200 20-25’.







Nella prima foto si vedono i babà mentre lievitavano nel forno, nella seconda sono fuori mentre preriscaldavo il forno

X BAGNA (ricetta originale): 750ml acqua, 300gr zucchero, buccia limone, 300-400ml rum.

Mescolare acqua, zucchero e limone. Portare a ebollizione, spegnere e aggiungere rum. Far un po intiepidire (giusto x non scottarsi le dita) e immergere i babà 1 x volta, prenderli tra le mani ed effettuare una pressione non torsione, metterli a testa in giù su vassoio e bagnare ogni tanto se serve.

MIA RICETTA: io uso lo sciroppo di zucchero al posto dello zucchero e x il rum preferisco usare quello della foto, in quanto è una bevanda qià preparata. Io l’ho trovata c/o la Docks Market (x entrare ci vuole la partita IVA).


Inoltre dopo averli immersi nella bagna li spennello con della marmellata di albicocche frullata con un goccio di sciroppo di zucchero.

La ricetta originale prevede di farli riposare un giorno ma finora pochi babà hanno visto l’alba del giorno dopo dato che mio marito non vede l’ora di mangiarseli e di dividerli fra parenti e amici!!!!!
Prima di lucidarli e dopo.

Con la stessa quantità di impasto è possibile fare anche una torta babà: una vera squisitezza.









L’unica accortezza però è quella di punzecchiare il babà con uno stuzzicadenti prima di immergerlo nella bagna in modo da far penetrare bene il liquido e attenzione a quando si preme, farlo delicatamente x non spezzarlo, come invece è successo a me.

Altra leccornia sono i babà in barattolo:

io ho usato quelli mini, li ho fatti seccare in un sacchetto di carta del pane un paio di giorni poi ho preparato una bagna con il rum al limone (trovato al Lidl) ho aggiunto zucchero, acqua e ho fatto bollire un po, intanto ho sistemato i babà nel vasetto (sterilizzato) e successivamente ho versato la bagna sopra, ho aspettato qlc’ affinchè la bagna penetrasse bene nei babà e ne ho aggiunta altra fino a coprirli. Ho chiuso bene, ho avvolto in uno strofinaccio e ho fatto raffreddare poi ho conservato in frigo. Non so quanti giorni si possono conservare così, comunque sono buonissimi e non ‘’durano molto’’….

 
babà con gelato

 



mercoledì 3 luglio 2013

COSTINE DI MAIALE MADE IN U.S.A.

Qualche giorno fa navigando qua e la mi sono imbattuta in questa ricetta che a prima vista può sembrare ‘’un’americanata’’ ma assaggiandola non è male, lo zucchero contenuto nella coca-cola fa caramellare la carne il che rende tutto stuzzicante: provare x credere!
CUCINA U.S.A.

 



X3:( io ho dimezzato) 1kg costine, 1 cipollotto, 200-300ml coca-cola, 1 cucchno bacche ginepro, 1 sp aglio, 1 mazz erbe aromatiche ( rosmarino, salvia, timo, alloro), 1 cucchno succo limone, 1 filo olio, sale, pepe.

Legare le erbe con spago da cucina e strofinarci la carne, tagliare il cipollotto grossolanamente.

 Riempire un sacchetto x surgelati con la carne, le erbe, il cipollotto, le bacche, olio, limone, sale, pepe e scuotere energicamente. Far riposare una notte in frigo.

 Il giorno dopo versare tutto in una pentola, bagnare con la bibita e cucinare coperto a fuoco lento 45-50’. Quando la carne sarà caramellata, togliere del fuoco e servire.

NB: io no avevo le erbe fresche ma un trito secco di tutte, quindi non ho potuto strofinarci la carne ma credo che sia quasi la stessa cosa dato che il trito si è attaccato alla carne

martedì 2 luglio 2013

Nuvole allo svizzero


Da mangiare in un boccone!
 

 
 
100gr svizzero, 50gr parmigiano, 2 albumi, pangrattato, olio di semi x friggere.

Grattugiare i formaggi. A parte montare albumi e aggiungerci i formaggi mescolando delicatamente x non smontare il composto.

Se l’impasto è morbido aggiungere del formaggio x farlo diventare più consistente.



Formare delle palline grandi quanto una noce, passarle nel pangrattato e friggerli.

Friggendo aumentano di volume quindi non metterne troppo in padella (come ho fatto io), girarle costantemente. Metterle su carta da cucina .
Consiglio di mangiarle calde in quanto ''l'effetto nuvola'' da fredde non c'è.

Note: Sono buonissime e leggerissime come…una nuola!
Consiglio di mangiarle calde in quanto ''l'effetto nuvola'' da fredde non c'è'

Io ho fatto metà dose e me ne sono pentita….

venerdì 21 giugno 2013

TORTA ANNIVERSARIO



TORTA X L’ANNIVERSARIO DI MATRIMONIO DEI MIEI GENITORI


 
 

X il PdS al cioccolato: 7 uova, 220gr zucchero, ‘’ ‘’ farina, 25gr cacao amaro, un pizz lievito.
Montare uova con zucchero a spuma, mettere la ciotola con le uova sopra un pentolino con acqua calda. Aggiungere poi delicatamente farina, lievito e cacao setacc, sempre mescolando delicatamente. Versare in teglia imburrata e infarinata e infornare a 170 35’.
 

Note: la mia è venuta alta perché ho fatto 2 PdS.

E’ preferibile fare il PdS un giorno prima x farlo riposare.

le decorazioni in pdz si possono anche fare al momento dato che non sono troppo elaborate.

Il numero 38 è di  cioccolato.

X la crema al cioccolato: (x 500gr) 250gr latte, 250ml panna, 125gr zucchero, ‘’ ‘’tuorli,20gr farina, ‘’ ‘’maizena, 100gr cioccolato fondente al 70%, buccia di un agrume.
Scaldare latte, panna e buccia, lavorare intanto i tuorli con zucchero a bagnomaria, aggiungere farina  setacc e amalgamare bene iniziando  con una  frusta x non formare grumi. Eliminare buccia e versare a filo sul composto mescolando velocemente, rimettere sul fuoco x addensare. Togliere dal fuoco, aggiungere alla crema il cioccolato a pzti e far sciogliere bene.

Assemblare il dolce: x la bagna io ho usato lo sciroppo che si trova nella frutta sciroppata. 

La superficie l’ho cosparsa con farina di mandorle e cioccolato fuso.

mercoledì 19 giugno 2013

IL TUO MIGLIOR AMICO

NON ABBANDONARLO

 
Vorrei che non esistessero persone che fanno del male agli animali ma purtroppo l'erba cattiva è difficile da eliminare!!!
E ogni estate si presenta...

venerdì 14 giugno 2013

PIZZELLE CON ACCIUGHE E UVETTA


dolce,salato o entrambi?

 
X 4:250gr farina, 10gr lievito di birra, 1 piccola patata lessata, 30gr uvetta, 50gr filetti di acciuga sott’olio, qlc rametto di rosmarino, olio di semi x friggere, sale.
Schiacciare la patata lessata, aggiungerla alla farina e a 1 cucchno di sale. Fare la fontana e al cx versare 2dl scarsi di acqua tiepida in cui avrete stemperato il lievito. Impastare x qlc’, metttere il composto in 1 ciotola, coprirla con pellicola e fare lievitare x il raddoppio (2h).
Riprendere l’impasto rovesciandolo sul piano di lavoro infarinato,
allargare l'impasto con le mani e cospargere con l’uvetta e i filetti spezzettati. Ripiegare in 3 e lavorarla x amalgamare il tutto. Poi fare delle palline grandi quanto 1 noce, coprirle con 1 telo e far lievitare 20’ (io 30’)


 quando si saranno gonfiate appiattirle leggermente e friggerle in olio profumato con rosmarino.


Scolarle su carta e servirle calde e con foglioline di rosmarino.

Note: io ho aggiunto 2dl esatti di acqua e quindi la pasta è venuta un po più molle, basta però aggiungere un po di farina quando la si lavora, prima di aggiungere l’uvetta e i filetti, e si risolve il problema.

Sono venuti veramente buoni, l’incontro del dolce e del salato non da fastidio anzi stuzzica il palato.
Ottimi anche il giorno dopo...se ne rimangono!!!

SPAGHETTI AL SUGO DEL CONIGLIO

 ricetta spiritosa

Ingredienti x 8 persone: 1
 
adulto,6 etti di spaghetti.
 
Preparazione: portare ad ebollizione 2 litri d’acqua, salatela e fare cuocere gli spaghetti. Nel frattempo fate un giro per le cascine cercando un coniglio che sia capace di preparare un buon sughetto. Quando l’avrete trovato, ringraziatelo pagando il giusto e tornate a casa. Solate la pasta e conditela con il sugo del coniglio.

domenica 9 giugno 2013

AGNELLO IN 3D

Non solo a Pasqua
 



150gr farina, 2 uova, 120gr burro morbido, 110gr zucchero, 1 B vanillina, sale, 1 cucch.no lievito polv.

Montare albumi con metà zucchero, a parte sbattere tuorli con zucchero rimasto, sale, burro e vanillina e renderlo omogeneo, aggiungere farina  setacc col lievito poi albumi amalgamandoli delicatamente. Versare nello stampo imburrato e infarinato bene, infornare a 170 30’.Far raffreddare, sformarlo.

X la decorazione ho fuso del cioccolato bianco e l’ho spennellato delicatamente sull’agnello poi ho coperto con una pioggia di cocco gratt.


Suggerimenti: la prossima volta diminuirò lo zucchero perché x i miei gusti è troppo dolce e aggiungerò la scorza gratt di un agrume.

 

 

lunedì 3 giugno 2013

CROCCHETTE DI PATATE


con le patate novelle


 
x 4: Lessare delle patate, (io 3 grandi), sbucciarle e passarle al setaccio, far intiepidire e aggiungere prezzemolo tritato, po aglio schiacciato, sale, 1 uovo e farina di grano duro. Le dosi esatte non le ho, le ho fatte sempre in automatico, basta tenere conto che l’impasto deve venire tipo quando si fanno gli gnocchi. Fare dei salsicciotti e tagliarli lunghi quanto 1 dito.
Friggerli, farli scolare su carta. Sono buonissimi, anche il giorno dopo

MMF: LA MIA PRIMA TORTA


TORTA ''FIORITA''


 
 X IL MMF:  150gr caramelle marshmallows, 330gr zucchero velo. Mettere le caramelle a bagnomaria con 3 cucch di acqua e far sciogliere. Fuori dal fuoco aggiungere 125gr zucchero velo e mescolare; mettere sul piano da lavoro dello zucchero velo e versarci sopra il composto, ricoprirlo col restante zucchero (io l’ho fatto un po intiepidire altrimenti scappa da tutte le parti e si impazzisce!!!). Infarinarsi bene le mani con lo zucchero velo e incominciare a impastarlo non premendo troppo in profondità x non correre il rischio di fare un pasticcio! E’ pronto quando non sporca più le mani, quindi formare una palla, avvolgerla in pellicola e far riposare 24h almeno in credenza.

 (x fortuna le ho trovare bianche al Lidl)
 X il PdS: 95gr farina, 70gr fecola, 180gr zucchero, 4 uova, 4 cucch acqua calda, sale, scorza gratt 1 limone, 1B vanillina, ½ B lievito vanigl.Sbattere tuorli con zucchero, aggiungere 1 x volta i cucch d’acqua e farlo spumoso. Aggiungere sempre mescolando, ma con cucch di legno delicatamente x non smontare tutto, scorza, vanillina, farina, fecola e lievito setacc. Tutto gradatamente. Infine albumi montati e mescolare delic. Versare in stampo e infornare a forno già caldo a 165-170 30’



X crema: fatta con 500gr latte, 2 tuorli, 2 cucch farina o meglio di fecola, ‘’ ‘’ zucchero.   


Suggerimenti:* Il PdS consiglio di prepararlo 1 giorno prima x farlo riposare.
*Le preparazioni di zucchero io li ho fatti 1 settimana prima x farli indurire e far prendere la forma bene.
 
*X essere la prima torta credo che non me la sia cavata così male, a me piace molto ed era anche buona!

venerdì 31 maggio 2013

Colombina in pdz

vola colomba...
 





DENTIERA DI CIOCCOLATO

 X SORRIDERE UN PO...

 
  
Fondere il cioccolato bianco, versarlo nella formina x ghiaccioli, far solidificare in freezer, intanto sciogliere quello rosa (ai frutti di bosco) e rimettere in freezer. Io non l'ho temperato.