lunedì 19 maggio 2014

TORTA AL CIOCCOLATO CON MINI BIGNE’

PANNA E CIOCCOLATO






 
 
 
 
 
 
 

PdS al cioccolato: 7 uova, 220gr zucchero, ‘’ ‘’ farina, 25gr cacao amaro, un pizzico lievito.
Montare uova a tmp ambiente con zucchero mettendo la ciotola sopra un pentolino con acqua calda. Aggiungere poi delicatamente farina, lievito e cacao setacciati e amalgamare. Versare in tortiera imburrata e infarinata di 17-18cm di diametro e infornare a 170 35’ circa.


Crema al latte: 500ml latte, 100gr zucchero, 50gr maizena, mezza bacca di vaniglia, 200ml panna da montare.

Mescolare in una ciotola zucchero e maizena, intanto portare a bollore latte con i semini della bacca raschiata; quando bolle versare una parte nella ciotola e mescolare bene x evitare la formazione di grumi. Mettere tutto nel pentolino col latte e far addensare a fuoco basso, appena bolle è pronta.

Far raffreddare subito a bagnomaria con acqua freddissima mescolando spesso poi mettere in frigo. Montare panna zuccherata e aggiungere delicatamente alla crema.

LA CREMA DEVE ESSERE FREDDA, MEGLIO SE LA PANNA E LA CREMA HANNO LA STESSA TMP.

Se una volta tolta dal frigo è molto densa mescolare bene con le fruste elettriche prima di aggiungere la panna montata. Rimettere in frigo finché si prepara la base.

Ganache al cioccolato di copertura: 100gr cioccolato fondente, 100ml panna da montare.

Portare la panna quasi ad ebollizione, versarla sul cioccolato tritato, fuori dal fuoco, e mescolare x evitare che si formino grumi. All’inizio il composto è molto liquido ma dopo qualche ora a tmp ambiente si solidificherà fino a raggiungere la consistenza perfetta x essere spalmata o utilizzata con la sac à poche.

Si consiglia di prepararla il giorno prima. Se conservata in frigo diventa troppo dura e bisogna riportarla a tmp ambiente.

E’ una crema molto versatile in quanto la si può usare x ricoprire una torta o usarla come farcitura o usarla con la sac à poche x decorare dei muffins.
 

Ho decorato la torta con ciuffi di panna montara e mini bignè.

 MIE MODIFICHE:

1.       La crema al latte l’ho trovata troppo dolce x i miei gusti quindi se la rifarò ridurrò lo zucchero.

 

domenica 18 maggio 2014

PIZZETTE CON IMPASTO AL PHILADELPHIA

NON LA SOLITA PIZZA
 
250GR FARINA, 250GR PHILADELPHIA, 50GR BURRO, SALE.

CONDIMENTO A SCELTA.
 
Amalgamare bene la farina, Philadelphia, burro a pomata e sale.
Formare una palla (se è troppo appiccicosa aggiungere un po di farina)
Lavorare brevemente a mano, avvolgerla in pellicola e far riposare in frigo 20’.
Successivamente stenderla col mattarello spessa ½ cm e formare dischi ricavati con un bicchiere. Farcire a piacere. Infornare a forno già caldo a 200 15’.
 
 

 

 

Molto buone, l’inserimento del formaggio gli conferisce un sapore delicato


 

venerdì 16 maggio 2014

CROSTATA MORBIDA CON CREMA AL CIOCCOLATO


VOGLIA DI CIOCCOLATO

 
 

 

PASTA FROLLA, 100GR ZUCCHERO, 100GR CIOCCOLATO FONDENTE, 50GR FARINA, 30GR BURRO, MEZZO LITRO LATTE, 2 BICCHIERINI LIQUORE A SCELTA.
 

Riunire in un pentolino dal fondo spesso zucchero, farina, cioccolato gratt e unire gradatamente latte caldo. Mettere sul fuoco e cucinare la crema 5’ mescolando sempre. Togliere dal fuoco e incorporare burro a pezzetti e liquore.
 

Stendere la frolla in una tortiera alzando i bordi., tenendone un po x le strisce.  Versare sulla frolla la crema, livellarla e guarnire con strisce di pasta.
Infornare a forno già caldo 40’, lasciarla raffreddare.

MIE MODIFICHE:

1.       Il liquore scelto è stato l’amaretto, dato che ho decorato la superficie con piccoli amaretti e penso che col cioccolato ci si abbina benissimo.

2.       X la frolla ho usato quella che mi era avanzata dalla pastiera.

3.       Non ho decorato la superficie con le solite stisce ma con roselline in pdz e amaretti mignon.


La prossima volta che la farò la servirò in versione mignon, credo che sotto forma di pasticcini ne guadagnerà di più il gusto.

QUICHE DI CARCIOFI IN BRISE’ AL VINO


TEMPO DI CARCIOFI
Ho trovato questa ricetta per caso mentre stavo cercando un’altra ricetta nel mio quaderno di ricette e così mi sono decisa a farla!

 
X p brisè: 250gr farina, 1 albume, 50gr olio, 100ml vino bia, 5gr lievito in polvere, sale.

Mescolare farina col resto degli ingredienti fino a formare un composto liscio, fare una palla e avvolgerla in pellicola, riporre poi in frigo almeno 30’.

X quiche: 4 carciofi, 2 scalogni, 3 uova, 200ml latte, 3-4 cucchiai parmigiano gratt, 150gr scamorza affumicata, 1 ciuffo prezzemolo, 1 limone, olio, sale, pepe.

Pulire carciofi eliminando le foglie esterne più dure e la barbetta interna e man mano  metterli in acqua acidulata. Portare a bollore una pentola d’acqua  e quando bolle immergerci i carciofi, salare e calcolare 30’ x farli teneri. Scolarli e affettarli.

Tritare sottilmente lo scalogno e farlo appassire in un po d’olio, versarci i carciofi e farli cucinare su fiamma dolce 15’, aggiungere prezzemolo tritato, sale e pepe.


 
Foderare una tortiera con carta forno e stenderci la brisè, alzando i bordi, spargerci i carciofi poi la scamorza affettata, le uova sbattute con sale e parmigiano. Livellare e infornare a 180 30’
 


MIE MODIFICHE:

-          Il vino bianco non lo avevo quindi ho messo la birra.
 


Veramente buona!!!
 

 

 

 

 

 

 

giovedì 1 maggio 2014

TANTI, MA TANTI…BACI


UNA TENERA PAUSA

fatti con farina di mandorle e farina di cocco
 

 

X 23-24 coppie da 5-6 gr ciascuno: 100GR FARINA, 100GR BURRO, 60GR MANDORLE, 60GR NOCCIOLE CON LA BUCCIA, 1 BUSTINA DI VANILLINA, 80GR ZUCCHERO.

Tritare le nocciole e le mandorle, aggiungerli allo zucchero, alla farina, alla vanillina e al sale. Mescolare bene poi aggiungere burro a pomata.



Iniziare a impastare con le mani fino a formare una palla omogenea (tipo frolla) e ricavare delle palline.



 
 
 Poggiarle in una teglia e metterle in frigo almeno x 2ore in modo che il burro si indurisca.
Infornare a forno già caldo a 170 8-9’, devono rimanere chiare.
ATTENZIONE PERCHE’ BRUCIANO FACILMENTE.

Fare raffreddare poi accoppiarli con cioccolato fuso.
 

MIE MODIFICHE:

1.       Io non ho tritato le mandorle e le nocciole xchè le avevo già a farine

2.       si può sostituire la farina di mandorle o di nocciole con la farina di cocco, come ho fatto io, e vengono ugualmente molto buoni e fragranti.
 

Per la farcia rosa ho utilizzato questo cioccolato